Associazione Nazionale del Libero Pensiero "Giordano Bruno"

Requires Acrobat Reader.


ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEL LIBERO PENSIERO "GIORDANO BRUNO" 

Fondata nel 1906

Aderente all' Union Mondiale des Libres Penseurs - International Humanist and Ethical Union

Presidenza nazionale:

prof.ssa Maria Mantello,


Roma

telefax: 067001785,


e.mail

Presidenza sezione di Roma - Coordinamento Web

prof. Maria Mantello


Roma


e.mail

Presidenza Onoraria e Sezione di Torino:

avv. Bruno Segre


Torino


e.mail , e.mail2

INDIA: guerra di religione scatenata da una irriverente immagine del Cristo.

Il governo spera nel dialogo

Nella regione del Punjab, stato a nord ovest dell'India, il 20 febbraio  un’immagine di Ges¨ che fuma e beve birra ha scatenato violenze da guerra di religione tra cristiani e induisti.
L'immagine pubblicata su un libro edito dalla Skyline Publications a New Delhi e adottato nelle scuole indiane,  qualificava Cristo come un “idolo”. Alcune suore cattoliche di Shillong (Meghalaya) hanno chiesto il ritiro del testo con “l’immagine blasfema” alle autoritÓ governative che hanno dato loro ragione. A questo punto per˛, i fondamentalisti ind¨ hanno stampato manifesti con l’immagine contestata di Ges¨ e li hanno affissi nelle strade del distretto. Allora, “il 20 febbraio -come dichiara il presidente della All Pastors Association di Batala, padre P. K Thomas dell'Ordine dei frati minori-  tutte le chiese cristiane avevano indetto una marcia di protesta, in risposta alla degradante immagine di Ges¨. La dimostrazione Ŕ per˛ degenerata quando un gruppo di giovani cristiani ha invocato la chiusura dei negozi nell’area ed ha anche bruciato una moto ”.

         india-ges¨

Violenta la reazione di esaltati ind¨ nella cittÓ di Batala (distretto di Gurdaspur) che chiamati a raccolta dai gruppi pi¨ oltransisti: Viswa Hindu Parishad (Vhp) e Hindū ParisadRashtriya Swayamsevak Sangh (Rss) hanno dato fuoco a mobili e suppellettili e incendiato le mura esterne della Chiesa dell’Epifania e quelle di una ex chiesa anglicana ora appartenente complesso di North India (Cni). Il reverendo Maurice, 48 anni e il figlio Denis, 15 anni sono stati aggrediti e feriti dai fanatici ind¨ che hanno poi anche assaltato la Chiesa dell’Esercito della salvezza (Mukti Fauj).

Mons. Anil Coutto vescovo di Jalandhar ha condannato le violenze compiute dai giovani cristiani, sottolineando per˛ di comprendere il loro stato d’animo, ferito dall’immagine di Cristo oltraggiosa. “Troppo spesso – afferma il prelato – i cristiani sono stati ritratti nei film commerciali come persone dissolute e, nonostante tutto, hanno mantenuto la calma. Tuttavia, quando alcune persone per un preciso scopo politico colpiscono un qualcosa di cosý prezioso, che coinvolge nel profondo la nostra fede, i giovani hanno reagito”. Egli aggiunge infine di essere “angosciato” per la rappresentazione di Cristo, ma rinnova “l’appello per la pace e il perdono”.

L’Amministrazione del distretto di Batala  ha programmato i lavori di riparazione delle chiese protestanti e delle attivitÓ commerciali danneggiate durante gli scontri del 20 febbraio scorso fra fondamentalisti ind¨ e cristiani. E si sta mobilitando per riportare la serenitÓ favorendo un dialogo tra cristiani e ind¨.

fonti: Ansa e AsiaNews 22-2-2010

 

 

 

Direttore Responsabile: Maria Mantello Webmaster: Carlo Anibaldi 

: